19/02/2017

RDC: Il Superiore generale comincia la visita nella Provincia

RDC-visita-can 1

Il superiore generale, p. Heiner Wilmer, accompagnato dal consigliere generale p. Léopold Mfouakouet, dal 16 febbraio 2017 hanno cominciato la visita canonica nella provincia congolese. Sono stati accolti a Kisangani presso la parrocchia San Gabriele e il Centro Mons. Grison, nei luoghi di quella che fu la prima missione dehoniana dell'allora Congo Belga. Un caloroso saluto di benvenuto non è giunto solo da parte del superiore provinciale, p. Zenon Sendeke, ma anche da un nutrito numero di confratelli accompagnati dalla musica e dai canti gioiosi di un gruppo di giovani della parrocchia. Tutti insieme hanno compiuto un gesto fortemente significativo e simbolico, raccogliendosi in preghiera presso la tomba di colui che fu il pioniere della missione dehoniana in Congo, padre Grison, che nel lontano 1897 (120 anni fa) iniziò l'opera di evangelizzazione di un vasto territorio che diede origine negli anni seguenti alla nascita di tre diocesi: Kisangani, Wamba e Beni-Butembo.

RDC-visita-can 3

Nelle parole di benvenuto indirizzate al Superiore Generale, padre François Muway, segretario provinciale, ha ricordato due piccoli fatti: il nome di religione - Gabriele - che padre Grison si era dato, a ricordo di colui che diede il primo lieto annunzio a Maria, madre di Gesù, che sarebbe stato, negli intenti di padre Grison, anche di auspicio per il lieto annuncio e l'opera di tanti pionieri e missionari. Il secondo fatto ricordato da padre François sono state alcune parole che ebbe occasione di pronunciare mons. Grison, ossia che non si può pensare di riuscire a piantare la croce del Vangelo se non si è disposti a portarla personalmente.

RDC-visita-can 1

A partire dalle enormi difficoltà degli inizi della missione e degli anni che seguirono, che videro la missione dehoniana in Congo impreziosita dal sangue versato da numerosi confratelli martiri - durante il periodo della rivolta del 1964 - la presenza dei Sacerdoti del Sacro Cuore è oggi ricca di abbondanti frutti: una sessantina di sacerdoti e confratelli religiosi sparsi su quasi una ventina di comunità e la bella speranza di quasi un centinaio di giovani in formazione nelle differenti tappe della filosofia, noviziato e teologia.

RDC-visita-can 2

Deponendo una corona di fiori ai piedi della tomba di mons. Grision è stata silenziosamente rivolta una preghiera a Dio Padre e alla Vergine Maria perchè proteggano e benedicano questa nostra Provincia che si prepara a celebrare la sua annuale Assemblea. In una breve parola di saluto il padre Heiner ha manifestato il suo grazie per la simpatica e festosa accoglienza e per l'importanza di questa provincia dehoniana all'interno della Congregazione. Nei giorni a seguire incontrerà personalmente i confratelli, assisterà l'Assemblea provinciale e visiterà un buon numero di comunità dehoniane di Kisangani e Kinshasa.

p. François Muway, scj

RDC-visita-can 2