Ti trovi in:XXIII CAPITOLO GENERALE»Report Capitolo»1AG - 25 maggio: elezione del Generale e del primo Consigliere

1AG - 25 maggio: elezione del Generale e del primo Consigliere

DSC 0486


La gran parte della prima settimana del Capitolo è stata utilizzata per rivedere il percorso degli ultimi sei anni, mentre l'attenzione della seconda settimana è tutta focalizzata sul futuro della Congregazione e sulla nuova Amministrazione Generale che dovrà guidarla.
Il primo punto all'ordine del giorno del 25 maggio, è stata l'elezione del Superiore Generale. La giornata è iniziata con un voto consultivo, l'adorazione, e quindi il primo scrutinio canonico.
Alla prima votazione p. Heiner Wilmer, Superiore della Provincia Tedesca, è stato eletto 10° Superiore Generale dei Sacerdoti del Sacro Cuore.
DSC 0551
"Grazie per la fiducia che avete riposto in me", ha detto p Heiner rivolto a tutti membri del Capitolo. "E' stato bellissimo per me collaborare con tutti voi, sentire il vostro sostegno, vivere e lavorare insieme a voi; insieme costruiremo un percorso futuro per la nostra Congregazione ".
P. Heiner, 54, è Superiore Provinciale della Provincia Tedesca dal 2007. E' stato ordinato nel 1987, e ha professato i primi voti nel 1982. Prima del suo servizio come Superiore Provinciale, P. Heiner ha ricoperto incarichi soprattutto nel campo della formazione. E' autore di numerose pubblicazioni.
Clicca qui per saperne di più.

In conseguenza della sua elezione P. Heiner è stato nominato anche vice presidente del Capitolo. Sarà Superiore Generale "eletto" fino al 6 giugno, giorno in cui lui e il nuovo Consiglio Generale verranno insediati ufficialmente e inizieranno il mandato di sei anni.

 


 

DSC 0522


Elezione del primo Consigliere Generale
Terminata l'elezione del nuovo Superiore Generale, il capitolo è passato all'elezione del Consiglio. Nella prima votazione P. Léopold Mfouakouet, 47, Superiore Provinciale del Camerun, è stato il primo ad essere eletto per il nuovo Consiglio Generale.
Leopold sm
Professo nel 1988 e ordinato sacerdote nel 1995, p. Leopold ha servito nel ministero parrocchiale, nel campo della formazione, e come professore presso l'Università Cattolica di Yaundé. E' Superiore Provinciale dal 2011.
La sua nomina a Superiore Provinciale, è una data storica per la Congregazione: è il primo "nativo africano" dehoniano ad essere nominato quale Superiore del Camerun.
 
Europa e Sud America
Nella giornata di lunedi si sono tenuti anche delle relazioni circa la presenza SCJ in Europa e Sud America. Entrambi i continenti hanno ampliato i loro sforzi di collaborazione a partire dal Capitolo Generale del 2009. I superiori maggiori di ogni entità, si incontrano almeno una volta l'anno, e sono state intraprese iniziative congiunte nel ministero pastorale e nella formazione.
DSC 0556P. José Policarpo Zeferino Ferreira, Superiore Provinciale del Portogallo, ha presentato il rapporto sull'Europa. Ha sottolineato le iniziative di collaborazione come l'assemblea annuale dei Dehoniani spagnoli e portoghesi e i progetti congiunti di pastorale giovanile. Ha sottolineato l'apertura verso l'Europa dell'Est, in paesi come l'Ucraina, dove la povertà e gli effetti della guerra sono stati devastanti.
Sono stati fatti sforzi significativi nello sviluppo dei media come nell' Italia meridionale con TeleDehon (che ha prodotto la maggior parte dei video del Capitolo Generale) e in Polonia con Profeto.pl. A Bologna i Dehoniani hanno una delle case editrici più grandi d' Europa.
P. Cláudio Márcio Piontkewicz, ha presentato il rapporto sul Sud America. Ha illustrato i risultati del seminario di formazione sul tema dell' Antropología Cordis tenutosi a Taubaté, in Brasile, nel 2014. I Dehoniani in America Latina sono ampiamente presenti nella pastorale parrocchiale e nell'istruzione, con particolare attenzione ai giovani.
Notevoli sono stati anche gli sforzi nella formazione dei laici dehoniani.
Numerose sono le  sfide che attendono la Congregazione a partire dalla presenza dehoniana in Uruguay; una presenza di dimensioni contenute e che deve affrontare molti ostacoli. I Dehoniani del latinoamerica salutano con grande piacere l'ingresso nella Congregazione della nuova missione in Uruguay, ma essa ha bisogno nuove persone per poter continuare.
La giornata si è conclusa con una Eucaristia multilingue, nella cappella principale, presieduta da P. Carlos Alberto da Costa Silva, Superiore Provinciale del Brasile - Recife.

 

DSC 0643B

 

Clicca qui per vedere tutte le foto del Capitolo Generale