Ti trovi in:XXIII CAPITOLO GENERALE»Report Capitolo»1AG - Approvazione relazione dell'Economo e discussione su Instrumentum Laboris (21 maggio)

1AG - Approvazione relazione dell'Economo e discussione su Instrumentum Laboris (21 maggio)

 

DSC 0353


Seguendo la stessa metoodologia già adoperata per la riflessione sulla relazione del p. Generale, anche per quella dell'Economo presentata nella giornata di ieri da P. Aquilino Mielgo Domínguez, è stato dato spazio a gruppi  multiculturali e multilingue.
Nel relazionare in aula i lavori dei piccoli gruppi, sono stati richiamati molti degli argomenti toccatati da   p Aquilino. La condivisione tra le Entità deve continuare e rafforzarsi; la solidarietà richiede anche trasparenza. Il concetto di "cassa comune" è di vitale importanza per la vita religiosa dehoniana.
DSC 0323B
Ma se è importante che le Entità con maggiori risorse, condividano ciò che hanno con chi possiede meno, è altrettanto importante che tutte le Entità lavorino per conquistare l'autosufficienza.

Per quanto riguarda la gestione finanziaria della Congregazione, i capitolari hanno approvato la necessità di avere dei revisori esterni, non solo a livello congregazionale, ma all'interno di ciascuna Entità. E' stato infine accolto il suggerimento di creare un team di esperti finanziari che potrebbero aiutare le singole Entità. Dovrebbe essere una squadra flessibile, che potrebbe includere esperti locali, dirigenti di azienda professionisti ed altri esperti finanziari.

Si è convenuto sul fatto che la Congregazione deve fare più pianificazione a lungo termine a tutti i livelli. La formazione economica deve continuare, non solo per coloro che saranno chiamati al l'ufficio di economo delle proprie entità, ma anche da parte dei tesorieri delle comunità locali.
 
Il capitolo ha approvato la relazione del Economo Generale e la presentazione dei conti. fatta da p. Aquilino e dalla Commissione Economica Generale.  Il gruppo di esperti e il personale dell'ufficio del tesoriere sono stati ringraziati da p. Ornelas per il loro lavoro svolto, e salutati dall'assemblea con un caloroso applauso.

DSC 0399
L'Instrumentum laboris
L'Instrumentum laboris è il "documento di lavoro" del il capitolo. E' il risultato di vari input pervenuti dall'analisi dei questionari fatti dai dehoniani e dall diverse Entità. E' stato sviluppato dalla Commissione Preparatoria del Capitolo, nominata nel corso della riunione dei Superiori Maggiori nel 2013. La Commissione comprende p Carlos Enrique Caamaño, p Heiner Wilmer, p Léopold Mfouakouet, p Oliviero Cattani e P. Vincent Sri Herimanto.
Sono loro che hanno scelto la "misericordia", come il tema di fondo del XXIII Capitolo Generale . "Se non sperimentiamo nella nostra vita l'amore misericordioso di Dio, non saremo in grado di parlare di una comunità di amore e di vivere con misericordia nelle nostre comunità, e tanto meno saremo in grado di essere misericordioso verso i poveri "; è quanto afferma afferma l'Instrumentum laboris. "Senza questa esperienza fondamentale e personale dell'amore misericordioso di Dio, tutto il resto non ha senso."
DSC 0411
P. Heiner ha presentato al parte iniziale del documento che è da sfondo all'intero capitolo: ". Misericordiosi, in comunità, con i poveri" Ha spiegato, insieme al  resto del comitato presente al capitolo, come è stato elaborato l'Instrumentum Laboris.
"Abbiamo voluto coinvolgere il maggior numero possibile di persone nella preparazione di questo documento," ha detto p Leopold. Per questa ragione sonos tati distrubuiti due questionari: uno per i singoli confratelli e un secondo che richiedeva una riflessione più ampia e comunitaria.
"E' quindi il frutto della riflessione di molti" - ha aggiunto p Carlos Enrique e "ci aiuta a guardarci allo specchio per meglio vedere le diverse realtà nelle quali viviamo, comprendere cosa ci sta spingendo ad andare avanti e fare discernimento sul nostro futuro."Il documento "non è una gabbia che ci costringe; è un punto di partenza affiché il Capitolo possa affrontare le sfide che ci aspettano. La maggior parte del lavoro dovrà essere fatta dal Capitolo".

Dopo la presentazione, i capitolari hanno riflettuto sull'Instrumentum Laboris in maniera individuale e in piccoli gruppi.
La giornata si è conclusa con una presentazione del Collegio Internazionale da parte del Superiore p. Leo Heck, e un'altra circa le Entità del Nord America, da parte di P. Stephen Huffstetter e P. Bill Marrevee.
P. Leo ha osservato che il Collegio è una delle comunità più diversificate della congregazione con ben 15 paesi e 18 Entità rappresentate. Sotto lo stesso tetto vivono diverse comunità,  tra le quali la Curia generale, il personale della curia e coloro che partecipano a programmi di formazione a lungo termine.

 

DSC 0357



Clicca qui per accedere a tutte le foto del Capitolo Generale